Psicologa Roma by

“Da soli si va più veloci, insieme si va più lontano” (proverbio)

Credo fermamente che una vera integrazione dell’alunno disabile con la classe possa avvenire solo se, specularmente, c'è una altrettanto vera integrazione dell’insegnante di sostegno con il resto del corpo docente (che è poi il concetto di isomorfismo).

Se siete insegnanti o genitori, saprete bene che le classi di oggi sono spesso molto (troppo) numerose e ricche di tante “diversità” e “specialità” che richiederebbero  attenzioni e didattiche personalizzate e inclusive. Non a caso, la recente normativa sui Bisogni Educativi Speciali (DM 27/12/2012) si muove proprio in questa direzione. Il  che si traduce, però, in nuove sfide, specie per gli insegnanti. [...]

 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO PUBBLICATO SUL SITO DELL'ORDINE DEGLI PSICOLOGI DEL LAZIO